Cdp, utile sem1 2011 a 715 milioni da 991 milioni in sem1 2010

mercoledì 27 luglio 2011 18:31
 

ROMA, 27 luglio (Reuters) - La Cassa depositi e prestiti ha approvato oggi i risultati dei primi sei mesi dell'anno che si chiudono con un utile di 715 milioni in calo dai 991 milioni delo stesso periodo dell'anno scorso.

Lo si legge in una nota della società controllata al 70% dal Tesoro e al 30% dalle fondazioni bancarie in cui si aggiunge che senza alcuni fattori contabili il risultato sarebbe in linea con quello del 2010.

Il margine di interesse è stato di 1,064 miliardi (+38%). L'utile netto "è pari a 715 milioni: tolta l'influenza di fattori contabili (una diversa imputazione, da quest'anno, degli oneri derivanti dalla nuova Convenzione con Poste Italiane), il dato sarebbe sostanzialmente in linea con quello del primo semestre 2010 (che si era attestato a 991 milioni)".

Sul versante patrimoniale la Cdp ha visto crescere l'attivo del 2,1%, a 254,5 miliardi. La cassa ha registrato un incremento dello stock di Crediti verso clientela e verso banche, pari a quasi 96 miliardi (+4%)".

La raccolta postale ha "evidenziato un incremento del 2%, attestandosi a quota 212 miliardi, le altre forme di raccolta sono salite a 25,5 miliardi, da 23,5 miliardi".

Il valore delle partecipazioni e titoli azionari, pari a circa 18,7 miliardi, è risultato in linea con quello di fine 2010 (+0,2%), così come il Patrimonio netto, che si è attestato a 13,7 miliardi.