Novartis, vendite trim2 sopra attese,vede crescita nuovi farmaci

martedì 19 luglio 2011 09:50
 

ZURIGO, 19 luglio (Reuters) - Dopo aver annunciato vendite migliori delle previsioni nel secondo trimestre, Novartis NOVN.VX prevede che la crescita dei volumi dei nuovi farmaci compensi ampiamente l'effetto della concorrenza dei generici.

Lo ha detto la casa farmaceutica svizzera dopo aver mostrato un aumento del 27% delle vendite nel secondo trimestre.

Il gruppo, con sede a Basilea, ha registrato un 'core earning' per azione balzato del 23% a 1,48 dollari nel secondo trimestre, contro una previsione media di un sondaggio Reuters di 1,52 dollari. Le vendite nette pari a 14,915 miliardi di dollari hanno battuto le attese di 14,735 miliardi dollari.

Novartis, che ha un 'track record' migliore della maggior parte delle rivali nel portare nuovi farmaci sul mercato, ha detto che la domanda per la sua nuova pillola Fingolimod per la sclerosi multipla è ancora forte e la medicina sta superando tutti i lanci precedenti per la SM.

Le vendite di Tasigna, che viene pubblicizzato come un sostitutivo del vecchio farmaco Glivec per la leucemia mieloide cronica, sono aumentate del 79%, mentre è forte anche la domanda per il collirio Lucentis.

Novartis si trova nell'imminenza di affrontare la concorrenza dei generici, come per il farmaco per il cancro Femara e quello per la pressione sanguigna Diovan, dopo che hanno perso la protezione del brevetto.

"Il volume dei parmaceutici è cresciuto dell'8% nel secondo trimestre, con contributi significativi da prodotti di recente lancio, il che ha più che compensato la concorrenza dei generici" ha detto Novartis in un comunicato.

Le azioni Novartis alle ore 9,30 italiane sono in rialzo dell'1,51% a 51,0 franchi.