PUNTO 1-Stress test, italiane tutte promosse, bocciate 8 su 90

venerdì 15 luglio 2011 19:30
 

(riscrive accorpando pezzi)

MILANO, 15 luglio (Reuters) - Su 90 banche europee sottoposte agli stress test dell'Eba, l'autorità europea di vigilanza, 8 non sono passate, mentre i cinque istituti italiani hanno superato l'esame.

Gli otto istituti bocciati sono le greche Atebank AGBr.AT ed Eurobank EFGr.AT, l'austriaca Volksbanken OTVVp.VI e le spagnole Caja 3, Banco Pastor, Catalunya Caixa, Unnim e Cam.

Questa banche devono raccogliere 2,5 miliardi di euro di nuovo capitale.

Sedici delle banche testate hanno un Core Tier 1 tra il 5 e il 6% e quindi devono migliorare il proprio ratio patrimoniale e hanno tempo fino ad aprile 2012 per farlo.

Il limite minimo di Core Tier 1 previsto per superare il test era fissato al 5%.

Per ciò che riguarda le italiane, UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) ha registrato nell'ipotesi di scenario avverso un Core Tier 1 del 6,7% a fine 2012 che sale al 7,2% se si includono i 'cashes'. [ID:nLDE76E17N]

Per Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) lo scenario avverso vede a fine 2012 un Core Tier 1 dell'8,9% [ID:nLDE76E0T8], mentre per UBI Banca (UBI.MI: Quotazione) il ratio si attesta a 7,4%, salendo all'8,1% se si tiene conto di un'eventuale conversione del prestito convertibile [ID:nLDE76E18Q].

Banco Popolare (BAPO.MI: Quotazione) ha un Core Tier 1 a fine 2012 del 5,7% che sale al 6,2% se si considera l'eventuale conversione di un bond soft mandatory. [ID:nLDE76E18H]. Mps (BMPS.MI: Quotazione) presenta un Core Tier 1 al 2012 del 6,3% [ID:nLDE76E186].

Secondo i dati forniti dall'Eba, il 67% dei titoli del Tesoro greci fa capo a istituti del paese, il 9% a banche tedesche e l'8% a banche francesi.

Il presidente dell'Eba, Andrea Enria, ha dichiarato che tutte le banche sottoposte agli stress test, non soltanto quelle tedesche, si sono lamentate del livello di disclosure richiesto.