PUNTO1-Diesel non esclude Ipo anche se può essere ostacolo-Rosso

martedì 28 giugno 2011 12:31
 

(Riscrive con nuove dichirazioni Rosso)

MILANO, 28 giugno (Reuters) - Diesel, azienda italiana di abbigliamento, potrebbe quotarsi nell'arco di qualche anno in nome di una maggiore trasparenza e di possibili acquisizioni, anche se lo sbarco sul mercato può essere un ostacolo per le società ben gestite soprattutto in termini di dispendio di mezzi e uomini.

Lo ha detto Renzo Rosso, presidente e fondatore del gruppo, in più interventi a margine del Luxury Summit del Sole 24 Ore.

Dopo avere sottolineato i fattori negativi di una quotazione, Rosso in un secondo tempo ha dichiarato che: "E' una cosa che faremo, è giusto dare trasparenza ad un'azienda che sta facendo bene".

Per il momento l'imprenditore è concentrato su "fare bene la holding", anche perchè non avrebbe problemi finanziari per delle acqusizioni.

Sulla tempistica della possibile Ipo, Rosso ha detto che "potrebbe essere" tra tre anni e non è ancora stata individuata la piazza finanziaria.

"In linea di massima a quotarsi dovrebbe essere la holding che fattura 1,4 miliardi", anche se non è esclusa l'Ipo della società operativa Diesel.

In precedenza Rosso aveva dichiarato che "se una società è ben gestita (...) come la nostra, (la quotazione) potrebbe anche essere un ostacolo, con un gran dispendio degli uomini per adempiere a tutti gli obblighi".   Continua...