Telco verso svalutazione quota in Telecom Italia - fonti

mercoledì 22 giugno 2011 18:27
 

MILANO, 22 giugno (Reuters) - Telco, partecipata da Generali (GASI.MI: Quotazione), Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione), Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) e Telefonica (TEF.MC: Quotazione), va verso la svalutazione della partecipazione in Telecom Italia (TLIT.MI: Quotazione).

Lo dicono alcune fonti vicine alla vicenda, ricordando che la partecipazione è in bilancio a 2,2 euro per azione contro un valore di mercato a circa un euro. Oggi il titolo ha chiuso a 0,9165 euro.

L'orientamento della Commissione di vigilanza (Consob), peraltro, è quella di sollecitare un'attenzione alla valutazione in bilancio delle partecipazioni.

Due fonti hanno riferito a Reuters di questo orientamento della commissione a metà aprile.

Gli azionisti italiani di Telco hanno inoltre dato un mandato non formale a Lazard per la valutazione della quota.

"Immagino si vada in questa direzione", dice una fonte vicina alla vicenda in merito alla possibilità di svalutazione della quota in Telecom Italia detenuta attraverso Telco.

Secondo una seconda fonte, che conferma questo orientamento, il 6 luglio si terrà il cda Telco. La prima fonte parla di data del consiglio non ancora decisa, ma prevista comunque nella prima settimana di luglio.

La decisione verrà presa in occasione del consiglio della holding, mentre gli organismi competenti delle controllanti dovrebbero decidere successivamente, secondo una fonte.

Il 19 luglio - secondo quanto riferisce una terza fonte vicina alla vicenda confermando indiscrezioni stampa in proposito - si riunirà il comitato di controllo interno di Generali per le valutazioni su eventuali rettifiche di valore sulle partecipate in vista della semestrale in calendario per il 5 agosto.

Telefonica (TEF.MC: Quotazione) è il primo azionista di Telco con il 46,18% del capitale. I soci italiani sono: Generali (GASI.MI: Quotazione) al 30,58%, Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) e Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione) con l'11,62% ciascuno.