Rcs, mercato pubblicità semestre preoccupante - Perricone

lunedì 20 giugno 2011 15:03
 

MILANO, 20 giugno (Reuters) - Il mercato pubblicitario in Italia e Spagna dà motivo di preoccupazione a Rcs (RCSM.MI: Quotazione), nonostante i segnali positivi che giungono dall'area digitale.

A tracciare un quadro poco rassicurante per il settore è l'AD Antonello Perricone, in attesa dei conti del semestre che saranno pubblicati a fine luglio.

"Il mercato pubblicitario in Italia desta qualche preoccupazione forte, addirittura per la Tv", ha detto il manager, "anche se noi andiamo meglio dei singoli settori".

"Un caso eclatante è il web, dove gli investimenti ci stanno premiando, con numeri importanti per quel che riguarda la pubblicità anche per la sua massa critica", ha proseguito Perricone che ha espresso soddisfazione anche per le diffusioni del Corriere della Sera.

"Il mercato italiano ha mostrato a marzo un leggero segno più, ma aprile e soprattutto maggio sono particolarmente negativi", ha insistito Perricone che per Rcs ha sottolineato i continui interventi per monitorare i costi sia in Italia, sia in Spagna.

In Spagna non sono comunque previste operazioni di fusione o cessione, ha detto l'AD.