Ubi pesante dopo piano e trimestrale, conti deludenti

lunedì 16 maggio 2011 10:06
 

MILANO, 16 maggio (Reuters) - Ubi (UBI.MI: Quotazione) prosegue in deciso calo dopo la pubblicazione dei risultati del primo trimestre e del piano industriale.

Attorno alle 10, il titolo dell'istituto popolare cede il 2,08%, a 5,64 euro, dopo aver segnato un minimo di 5,48 euro, punto più basso dell'anno. Volumi elevati, ma non straordinari: sono passati di mano circa 920.000 pezzi, contro una media dell'intera seduta di 4,307 milioni negli ultimi trenta giorni.

Ubi aveva cominciato le contrattazioni in lieve rialzo, per poi virare bruscamente in negativo e passare attraverso una fase di asta di volatilità.

Un trader attribuisce la flessione "ai numeri della trimestrale, tutti inferiori alle previsioni".

Un analista ritiene che a deludere siano stati "soprattutto i ricavi". E aggiunge che il piano industriale "è una roba noiosa, in linea con quelli degli altri".