Geox,cala utile trim1,A/I 2011 +8%,marginalità in linea A/I 2010

giovedì 12 maggio 2011 17:56
 

* Conferma margini sotto pressione in Sem1

* Ricavi in crescita del 4% a 345 mln grazie a monomarca

* Aumenta peso Italia, monomarca in fatturato complessivo

MILANO, 12 maggio (Reuters) - Geox (GEO.MI: Quotazione) archivia il primo trimestre con un utile netto in contrazione a 43,4 milioni dai 53,6 milioni del corrispondente periodo 2010 e conferma la pressione sui margini del primo semestre 2011 per effetto dei cambi, dei rincari delle materie prime e del costo della manodopera nei paesi di approvvigionamento.

In una nota il gruppo di calzature ha tuttavia previsto che la marginalità della collezione Autunno/Inverno 2011, che ad oggi mostra una crescita dell'8% degli ordini verso terzi (wholesale e franchising), risulti "sostanzialmente in linea" con quella della stagione Autunno/Inverno 2010.

"Registriamo una particolare accelerazione nei mercati emergenti, in Russia e negli altri paesi dell'Est Europa ma soddisfazioni arrivano anche dalla raccolta ordini nei mercati più consolidati, come l'Italia ed alcuni paesi europei", ha dichiarato nel comunicato Mario Moretti Polegato, Presidente e fondatore di Geox.

Il giro d'affari nei primi tre mesi ha accelerato del 4% a 345 milioni grazie al contributo dei negozi monomarca: a livello geografico sale il peso del mercato italiano rispetto ad un anno fa (sfiora il 40% dal 37,8%) con vendite nel periodo per 137,3 milioni, in salita del 9% mentre scende quello dell'Europa (al 43% dal 46%) che ha generato ricavi per 148,1 milioni (-3%). Stabile a cambi costanti il peso del Nord America al 4,4%. Gli altri paesi contano per quasi il 13%. Per canale, il peso dei multimarca scende (al 63,6% dal 69,7%) e sale al 36,4% dal 30,3% quello dei monomarca "Geox Shop" (Franchising e DOS).

La posizione finanziaria netta al 31 marzo è positiva per 48,1 milioni rispetto ai 92,1 milioni di fine dicembre.