Adr, traffico trim1 +3,4%, pesa crisi Nord Africa; nodo tariffe

lunedì 9 maggio 2011 17:59
 

ROMA, 9 maggio (Reuters) - Nel primo trimestre 2011 il traffico nel sistema aeroportuale romano ha fatto registrare un aumento dei passeggeri pari al 3,4% su anno, parzialmente controbilanciata dalla riduzione (-0,4%) del numero dei movimenti.

Lo rende noto un comunicato Gemina GEMI.MI che diffonde i dati di bilancio trimestrali della controllata Aeoporti di Roma.

"La crescita è stata penalizzata dalle crisi socio-politiche del Nord Africa e dagli eventi naturali che hanno colpito il Giappone che, unitamente alla saturazione di Fiumicino e ai vincoli ambientali di Ciampino, non permettono di cogliere appieno le opportunità di sviluppo del traffico medio nazionale (+7,4%)", spiega la nota aggiungendo che anche per l'intero anno la crisi nordafricana avrà un impatto negativo sul traffico.

La società conferma poi la richiesta di un "aumento del livello tariffario, che assicuri un durevole equilibrio finanziario all'impresa".

I ricavi complessivi del gruppo nel primo trimestre 2011 sono risultati pari a 129,8 milioni di euro, in crescita dello 0,4% rispetto allo stesso periodo del 2010.

Il margine operativo lordo, pari a 53,7 milioni di euro, si è ridotto del 2,9%, mentre il risultato operativo si è attestato a 22,3 milioni di euro, contro i 25,5 milioni di euro del primo trimestre 2010.

L'indebitamento finanziario netto consolidato si è ridotto di 15,0 milioni di euro rispetto alla fine dell'esercizio precedente, attestandosi a 1.224,7 milioni di euro al 31 marzo 2011.

Adr annuncia poi possibili azioni contro Alitalia finalizzate al recupero dei margini persi a seguito del calo di "market share" del vettore su Fiumicino e del disaccordo nel riconoscere alcuni servizi resi dalla società.

Per una lettura integrale del comunicato i clienti Reuters possono fare doppio click su: [ID:nBIA0947e]