Creval, conti mostrano "buon" primo trimestre - Fiordi

venerdì 6 maggio 2011 13:33
 

MILANO, 6 maggio (Reuters) - Il Credito Valtellinese (PCVI.MI: Quotazione) ha chiuso un "buon" primo trimestre nonostante il permanere di un quadro economico complesso.

Lo ha detto l'AD dell'istituto, Miro Fiordi, a margine dell'assemblea annuale dell'Istituto Centrale della Banche Popolari (ICBPI).

"Siamo contenti. Ci pare che il nostro modello stia rispondendo bene, le azioni sui costi stanno viaggiando nella direzione giusta", ha detto Fiordi relativamente ai conti dei primi tre mesi dell'anno che saranno al vaglio del Cda martedì prossimo.

"E' un buon trimestre quello che si è chiuso", ha ribadito il manager.

Sottolineando l'andamento non soddisfacente delle sofferenze che risentono della scadenza della moratoria, ma comunque in linea alle attese, Fiordi ha commentato: "le vorremmo vedere più basse, ma sono all'interno dei margini che avevamo previsto".

Sempre relativamente alla qualità degli asset, il costo del credito continua su livelli sostenuti senza variazioni significative previste per tutto il 2011, ha spiegato l'AD.

"Preferirei vedere un costo del credito più basso. Quando il dato migliorerà allora vedremo la vera fine della crisi", ha detto, aggiungendo di stimare per fine anno un costo del credito in linea con i 61 punti base di fine 2010, "forse qualche punto base in piú", intorno a 65 pb.

E' ancora poco visibile sui conti del trimestre l'effetto positivo del rialzo dei tassi di interesse, che sarà più evidente nel secondo trimestre, considerata anche l'alta "sensitivity" della banca, ha quindi aggiunto.

Fiordi ha inoltre confermato che l'istituto intende procedere alla conversione anticipata dei Tremonti bond nei primi mesi del 2012 in seguito alla conversione anticipata della parte residua dei bond convertibili emessi dalla banca.

(Andrea Mandalà)