4 maggio 2011 / 13:43 / 6 anni fa

SINTESI-Saipem, in 2011 conti record,Meomartini verso presidenza

(Riscrive, aggiunge altri dettagli, dichiarazioni)

* Nessuna acquisizione in vista

* Offshore, prospettive interessanti: Galsi e South Stream

* Titolo debole in Borsa. Cede l'1,3%

di Giancarlo Navach

SAN DONATO, Milano, 4 maggio (Reuters) - Nessun acquisizione in vista per Saipem (SPMI.MI), società di ingegneria e costruzioni del gruppo Eni (ENI.MI), mentre il portafoglio ordini, oggi sugli stessi livelli di fine marzo pari a 20,5 miliardi di euro, è atteso in decisa crescita per quest'anno e nei prossimi anni grazie a nuovi sviluppi nelle perforazioni sia a terra che a mare in tutto il mondo.

L'anno si chiuderà con risultati record, ricalcando quelli del 2010 - utile netto adjusted record di 828 milioni di euro, in crescita del 13,1% per un dividendo complessivo di 63 centesimi per le ordinarie e a 66 centesimi per le risparmio - mentre torna a un ruolo operativo Alberto Meomartini, attuale presidente di Assolombarda eletto nel board insieme al presidente delle Generali (GASI.MI) Gabriele Galateri di Genola, e quasi certamente prossimo presidente di Saipem.

"Nel Cda di lunedì prossimo Meomartini sarà eletto presidente", ha confermato al termine dell'assemblea che ha approvato il bilancio 2010, l'AD Pietro Franco Tali. L'ex presidente di Snam Rete Gas (SRG.MI) - attuale presidente di Gnl Italia, la società che gestisce il rigassificatore ligure di Eni a Panigaglia - resterà in carica insieme a tutto il consiglio fino all'approvazione del bilancio 2013.

Tornando alle prospettive del gruppo, nella lettera inviata agli azionisti, i vertici scrivono che "il livello record del portafoglio ordini, la sua qualità e l'efficienza esecutiva del modello industriale consentono di prevedere anche per il 2011 risultati record". Confermati investimenti per 1 miliardo di euro nell'anno in corso.

GAS SCISTI, SAIPEM INTERESSATA COME PERFORATORE

"Finora lo sfruttamento di questo gas è stato quasi esclusivamente negli Stati Uniti, dove la Saipem Terra non ha una grande presenza, ora si immaginano altre aree, come la Polonia e l'Algeria (dove sarà presente anche Eni, ndr), penso che quando lo sfruttamento dei depositi verrà effettuato in questi mercati anche Saipem sarà parte dei contrattisti e perforatori impiegati per lo sfruttamento di questi campi", ha sottolineato l'AD nel corso dell'assemblea.

Per il 2011 e a medio termine le prospettive di sviluppo per Saipem spaziano in tutto il mondo: nell'offshore l'attività, ha spiegato Tali, si concentrerà soprattutto nel Medioriente "grazie agli sforzi dell'Arabia Saudita di aumentare la produzione di gas. Poi ci sono Nigeria e Angola nell'Africa occidentale. In Brasile ci sono state recenti scoperte nelle acque profonde e grandi progetti legati al gas, così come in Russia".

Il gruppo punta ad avere un ruolo attivo anche nel progetto Galsi, il gasdotto che porterà il gas dall'Algeria alla Sardegna e quindi al resto del Paese, in Toscana. Per questo progetto la commessa potrebbe anche essere decisa quest'anno, anche se molto dipenderà dal fabbisogno di gas destinato all'Italia. Infine, ha evidenziato l'AD, c'è il progetto South Stream che porterà fino a 63 miliardi di metri cubi di gas in Europa proveniente dalla Russia passando sotto il Mar Nero. Saipem è interessata alla posa tubi a mare, come già sta facendo nel progetto North Stream in fase avanzata di costruzione: il gasdotto sottomarino che porterà il gas dalla Russia alla Germania per il quale Saipem è responsabile della progettazione e dell'ingegneria.

"Anche l'onshore è un mercato attivo e geograficamente diversificato nel Nordafrica, in Nigeria, e nell'America latina per il petrolchimico. Direi che non c'è, invece, spazio per un ulteriore consolidamento nell'offshore e quindi non prevediamo di essere molto attivi sul fronte delle acquisizioni", ha concluso Tali.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below