Time Warner, trim1 sopra attese, balzano ricavi pubblicità

mercoledì 4 maggio 2011 13:48
 

NEW YORK, 4 maggio (Reuters) - Time Warner (TWX.N: Quotazione) ha chiuso il primo trimestre con risultati migliori delle stime grazie anche al forte miglioramento dei ricavi pubblicitari delle reti Tv via cavo.

Il gruppo editoriale Usa proprietaria dei canali televisivi Cnn e Tbs, oltre che di pubblicazioni e studi cinematografici, ha registrato un utile netto di 651 milioni di dollari, pari a 59 centesimi per azione, contro i 752 milioni, ovvero 62 centesimi per azione del primo trimestre dell'anno scorso.

L'utile per azione adjusted è stato di 58 centesimi, sopra le attese di 56 centesimi.

La discesa dell'utile è dovuta principalemente ai maggiori costi di programmazione, soprattutto quelli legati all'accordo con Cbs (CBS.N: Quotazione) per la copertura del torneo di basket NCAA che comporta alti costi per i diritti. A fronte di questo la società ha tuttavia beneficiato di maggiori ricavi pubblicitari.

Complessivamente i ricavi del gruppo sono saliti del 6% a 6,7 miliardi, sopra le stime Thomson Reuters I/B/E/S di 6,44 miliardi.

Il business relativo alla Tv ha generato ricavi in crescita del 48% a fronte di un calo del 3% degli introiti relativi alle attivtà cinematografiche.

Time Warner ha inoltre confermato l'outlook sull'intero 2011, stimando un tasso di crescita dell'eps adjusted tra il 13 e il 15% circa rispetto al dato del 2010.