PUNTO 1- Infineon alza guidance su intero anno, rischio Giappone

martedì 3 maggio 2011 11:28
 

(aggiunge altri dettagli, dichiarazioni AD)

FRANCOFORTE, 3 maggio (Reuters) - La tedesca Infineon (IFXGn.DE: Quotazione), specializzata nella produzione di chip e componenti elettroniche, ha alzato la guidance per l'intero anno, dopo un buon secondo trimestre per quanto riguarda il livello degli ordini, anche se continua a pesare l'incognita del Giappone su forniture e produzione.

Per l'anno fiscale, Infineon prevede una crescita delle vendite del 20%, contro il 15% precedentemente stimato, e un margine operativo sull'intero anno ampiamente in linea con il 19,8% registrato nel primo semestre.

Nei primi tre mesi del 2011, l'utile operativo si è attestato sui 202 milioni di euro, in crescita del 14% rispetto al trimestre precedente. Le vendite sono cresciute dell'8%.

La società ha deciso di focalizzarsi in tre settori: automotive, industriale e multimercato e la sicurezza delle chip card, e sta registrando i benefici della ripresa nel settore dell'auto.

A differenza di altre rivali, come Texas Instruments TXN.N, la produzione di Infineon non è stata colpita dal terremoto in Giappone. Tuttavia, il gruppo non esclude un impatto sulla sua produzione nel corso dell'anno, sottolineando che potrebbero aumentare i problemi legati alle forniture e alle consegne di materie prime.

Infineon genera il 6% circa dei suoi ricavi in Giappone con la produzione che si concentra principalmente nel Sud del paese che è stato colpito meno duramente dal terremoto rispetto al Nord.

L'AD del gruppo, Peter Bauer, ha sottolineato che se non ci saranno ulteriori impatti da un incidente macroeeconomico, è possibile aspettarsi una crescita maggiore rispetto al consensus attuale. Secondo il manager, la crescita nel 2011-12 potrebbe eccedere del 4-5% e ritiene che è molto sfidante trovare target per un'aquisizione attraente.

Nel corso della seduta il titolo del gruppo tedesco jha aumentato il guadagno e ora sale del 2,92% a 7,96 euro.