Rcs, primi mesi tiepidi, 2011 non anno della svolta - Perricone

giovedì 28 aprile 2011 15:15
 

MILANO, 28 aprile (Reuters) - Visti i primi mesi dell'anno, Rcs (RCSM.MI: Quotazione) non si aspetta che il 2011 porti a una svolta definitiva dopo la crsi che ha investito l'editoria negli ultimi anni.

Lo ha detto l'AD Antonello Perricone al termine dell'assemblea degli azionisti parlando di un inizio anno "tiepido".

"Proseguono i benefici effetti del piano di ristrutturazione, continua la scarsissima visibilità e di conseguenza l'incertezza generale", ha detto il manager spiegando che per questo il gruppo manterrà l'attenzione sui costi, sul prodotto e sulla posizione finanziaria. "La partenza dell'anno non ci induce a togliere il piede dall'acceleratore su questi temi", ha detto.

"Non possiamo considerare il 2011 come l'anno della svolta definitiva dopo l'andamento critico del biennio 2009-2010", ha dichiarato.

(Claudia Cristoferi)