CONTI TRIM1 - Telecom Italia, debole sul domestico, bene Latam

giovedì 28 aprile 2011 16:33
 

MILANO, 28 aprile (Reuters) - Telecom Italia (TLIT.MI: Quotazione) dovrebbe chiudere un primo trimestre ancora debole sul mercato domestico, compensato dalla crescita dell'America Latina.

Gli analisti prevedono fatturato in calo e margini sostenuti in Italia e crescita e margini stabili in Brasile e Argentina.

A livello di gruppo le previsioni sono per un fatturato in rialzo, grazie al consolidamento di Telecom Argentina (TEC2.BA: Quotazione) e all'effetto cambi, mentre a livello organico dovrebbe evidenziare un calo intorno all'1%.

Secondo le previsioni Thomson Reuters IBES con 11 analisti il fatturato è atteso a 7.072 milioni, l'Ebitda a 2.935 milioni, l'utile netto a 563 milioni, il debito netto a 31,4 miliardi.

Secondo un analista, la divisione mobile dovrebbe continuare a registrare numeri negativi in termini di ricavi, ma in miglioramento rispetto al -8,9% del quarto trimestre.

Un altro, che prevede ricavi del mercato domestico in calo del 7,5%, sottolinea che il mobile dovrebbe continuare a essere debole e che sulla banda larga fissa si attende una deflazione dei prezzi.

"La differenza tra i prezzi pagati dagli abbonati e i nuovi contratti si allarga sempre di più e finirà per favorire la migrazione verso le offerte più interessanti", dice.

Il target sul fatturato domestico è a rischio se lo scenario attuale non cambia.

Il gruppo prevede per il 2011 fatturato ed Ebitda stabili con un Capex a 4,8 miliardi circa e una posizione finanziaria netta negativa per 29,5 miliardi.   Continua...