SINTESI - Eni, netto adj a 2,2 mld, Libia pesa su produzione

mercoledì 27 aprile 2011 17:44
 

* Scaroni: "Prospettive crescita restano positive"

* Ok E&P su balzo petrolio, bene anche Ingegneria

* Petrolchimica azzera perdite, in rosso R&M

* Cessione Tag a Cdp prossime settimane, stop a Galp

* Titolo tonico in Borsa, sale dell'1,83%

di Giancarlo Navach

MILANO, 27 aprile (Reuters) - Lo stop delle attività in Libia ha fatto scendere la produzione di idrocarburi dell'8,6% a 1,684 milioni di barili al giorno di olio equivalente. Ma Eni (ENI.MI: Quotazione) ha chiuso il primo trimestre del 2011 con un utile netto adjusted (senza le componenti straordinarie) in crescita del 21,6% a 2,22 miliardi di euro, per effetto dell'andamento positivo del settore Exploration & Production al traino del prezzo del petrolio.

Un sondaggio Reuters con sette analisti indicava una media di utile di 2,017 miliardi.   Continua...