April 20, 2011 / 11:04 AM / 6 years ago

PUNTO 1 - Fiat, trading profit trimestre e debito meglio attese

3 IN. DI LETTURA

(aggiunge contesto, altri elementi nota, commento trader)

MILANO, 20 aprile (Reuters) - Il gruppo Fiat FIA.MI chiude il primo trimestre con trading profit di poco superiore alle previsioni e debito netto industriale molto più contenuto rispetto alle attese, spingendo il titolo al rialzo in borsa.

Anche questo trimestre la "rigorosa gestione del capitale di funzionamento", di cui parla la nota Fiat, consente al debito di rimanere contenuto, nonostante le vendite di auto (escluse Ferrari e Maserati) continuino ad andare a rilento.

Le consegne complessive di auto e di veicoli commerciali leggeri di FGA hanno registrato nel trimestre un calo del 2,6%.

Il debito si attesta a 489 milioni, dai 542 milioni di fine 2010 e da 815 milioni delle previsioni di consensus.

Il trading profit si attesta a 251 milioni da 230 milioni del primo trimestre 2010 e da 245 milioni del consensus.

E' il dato sul debito a dare ulteriore spinta al titolo Fiat, che alle 12,45 sale del 4,5% a 5,57 euro, in una giornata positiva per tutto il listino.

"E' piaciuta la posizione finanziaria", dice un trader. "I risultati arrivano in un momento in cui tutto sale. A ben vedere i conti non sono fantastici".

La liquidità è salita a 13,1 miliardi da 12,2 miliardi di fine 2010, "principalmente per il rimborso da parte di Fiat Industrial FI.MI delle posizioni infragruppo in essere alla fine del 2010".

L'utile netto si attesta a 37 milioni, da un consensus di 75 milioni di euro.

I ricavi sono saliti del 7,1% su anno a 9,210 miliardi.

Il comparto auto vede Fiat Group Automobiles con trading profit a 130 milioni da 153 milioni dello stesso periodo del 2010 e da 140 milioni del consensus.

Bene Ferrari e Maserati che segnano un trading profit a 62 milioni da 43 milioni dello scorso anno. Consensus a 60 milioni.

La parte componenti e sistemi di produzione (Magneti Marelli, Fiat Powertrain, Teksid) chiude il trimestre con 61 milioni di utile della gestione ordinaria da 42 milioni.

La società conferma gli obiettivi di un trading profit a 0,9-1,2 miliardi di euro, utile netto di circa 0,3 miliardi di euro e un debito netto industriale di 1,5-1,8 miliardi di euro.

Per la lettura integrale del comunicato [ID:nBIA20a03].

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below