UniCredit auspica collaborazione industriale Generali-AD a Sole

martedì 19 aprile 2011 07:45
 

MILANO, 19 aprile (Reuters) - UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) è un azionista importante di Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione) e su eventuali modifiche del perimetro del patto di Piazzetta Cuccia è in fase ricognitiva.

Lo ha detto l'AD Federico Ghizzoni in un'intervista a Il Sole 24 Ore.

"Dobbiamo farci un'opinione se e come il patto vada cambiato. Siamo ancora in una fase ricognitiva, vogliamo chiarirci le idee noi e poi dialogare con gli altri soci e con il management di Mediobanca", spiega Ghizzoni al quotidiano.

Il manager sottolinea che non si è mai discusso di un possibile ingresso di Generali (GASI.MI: Quotazione), principale partecipata di Mediobanca, in UniCredit ma che l'auspicio è poter "sviluppare insieme il business industriale, tenendo conto naturalmente degli accordi che già abbiamo con i nostri attuali partner azionisti" come Aviva (AV.L: Quotazione), Allianz (ALVG.DE: Quotazione) ed Ergo-Munich Re (MUVGn.DE: Quotazione).

Sulle recenti vicende che hanno riguardato la governance del gruppo triestino con l'uscita di Cesare Geronzi, Ghizzoni osserva che "ora che la governance si è chiarita, il management ha più responsabilità e non ha più alibi".