CONTI TRIM1-Fiat, pesa Europa, aiutano Brasile e Ferrari

venerdì 15 aprile 2011 10:13
 

 MILANO, 15 aprile (Reuters) - Fiat FIA.MI si appresta a
chiudere il primo trimestre dopo la scissione, con risultati che
scontano la debolezza del gruppo sul mercato europeo, ma
sostenuti da Brasile e Ferrari e Maserati.
 Lo dicono gli analisti, in attesa dei primi dati dopo la
scissione, che saranno diffusi il 20 aprile. Il confronto sarà
realizzato con cifre pro-forma.
Secondo un analista, che evidenzia il -18% di Fiat in
Europa, "nel primo trimestre il gruppo ha fatto meno bene degli
altri operatori a causa della mancanza di nuovi modelli".
Un secondo analista attende "risultati in linea con il
precedente trimestre", nonostante l'aumento del costo delle
materie prime e il confronto con un dato, il primo trimestre
dello scorso anno, sostenuto dagli incentivi. 
 L'analista indica come fattori che hanno aiutato i conti,
l'andamento positivo del mercato brasiliano, la rivalutazione
del real, il buon andamento del comparto veicoli industriali e i
dati operativi di Maserati e Ferrari.
Di seguito il consensus Fiat distribuito agli analisti:
FIAT GROUP
                            Mediana     Max      Min
 Trading profit                 245         265      220
 Debito netto industriale       815         770     1005
 
 FGA
                            Mediana     Max      Min
 Trading profit                 140         155      120
 FERRARI E MASERATI            
                              Mediana     Max      Min
 Trading profit                  60          75       55
 
 (massimo e minimo fanno riferimento al primo e al quarto
quartile)