Intesa SP, piano vede netto 2013 a 4,2 mln,dividendi per 5,3 mld

mercoledì 6 aprile 2011 07:56
 

MILANO, 6 aprile (Reuters) - Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) ha varato ieri il piano industriale 2011-2013/2015 che vede un utile netto di 4,2 miliardi al 2013 e di 5,6 miliardi al 2015 contro i 2,7 miliardi realizzati nel 2010.

La politica dei dividendi vedrà la distribuzione degli utili che eccedano il 10% del common equity ratio e non servano a una crescita organica superiore alle ipotesi del piano, spiega una nota.

In particolare è previsto un flusso di dividendi per 5,3 miliardi nel 2011-2013 e di 13,5 miliardi nel 2011-2015.

Eventuali acquisizioni selettive saranno finanziate con operazioni di cessione o quotazione.

I proventi operativi netti sono attesi a 19,6 miliardi al 2013 e a 21,7 miliardi al 2015 con un cost/income che scende al 46,7% al 2013 e al 43% al 2015.

Il piano vede un risparmio di costi per 770 milioni nel triennio 2011-2013 con una riduzione del personale di 3.000 unità a 98.000 nel 2013.

Per ciò che riguarda la solidità patrimoniale, il Core Tier 1 e il common euquity sono attesi a circa il 10% entro il 2011, livello confermato anche al 2013 e al 2015.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale della società cliccando [ID:nBIA06c8b]