PUNTO 2 - Terna, utile 2010 a 466,7 mln, dividendo 21 centesimi

giovedì 31 marzo 2011 16:26
 

(Aggiunge quotazioni)

ROMA, 31 marzo (Reuters) - Il consiglio di amministrazione i Terna (TRN.MI: Quotazione) ha approvato oggi i risultati del 2010, che si chiude con un utile netto di 466,7 milioni in crescita del 31,8% dai 354 milioni del 2009 e ha deciso di proporre all'assemblea la distribuzione di un dividendo di 21 centesimi per azione (+10,5%), di cui 8 centesimi già anticipati a novembre del 2010.

La società precisa inoltre che il pagamento sarà per il 23 giugno con stacco cedola il 20 giugno.

Oggi alle 17,30 italiane è prevista una conference call per la presentazione dei risultati.

L'Ebitda per il 2010 si è attestato a 1,175 miliardi in crescita del 17,1%. In febbraio, al momento di diffondere i dati preliminari, la società aveva dichiarato di aspettarsi un Ebitda superiore a 1,170 miliardi.

I ricavi del periodo sono ammontati a 1,589 miliardi in crescita del 14,3%. La società spiega che l'incremento "è originato principalmente dal maggiore corrispettivo per l'utilizzo della rete (+120,7 milioni) sostanzialmente per effetto del meccanismo di revisione tariffaria della Capogruppo, nonché dal consolidamento degli effetti dell'ampliamento del perimetro attribuibile a Telat (inclusa l'acquisizione di Retrasm)". Sull'andamento dei ricavi ha contato anche "la valorizzazione dell'incentivazione sulla riduzione dei volumi approvvigionati sul Mercato dei Servizi di Dispacciamento pari a 77 milioni di euro (+ 37 milioni)".

Tra le attività non regolate, spiega la nota, nel 2011 Terna "sarà anche impegnata nella realizzazione di una seconda tranche di progetti fotovoltaici finalizzati ad una ulteriore valorizzazione degli asset del Gruppo.

Oggi la società ha anche annunciato la conclusione della vendita delle attività nel solare raggruppate in Rete rinnovabile. Nel darne comunicazione la società ha detto che l'operazione genererà una plusvalenza complessiva di 204 milioni con un impatto di 147 milioni sui conti del 2010.   Continua...