PUNTO 1 - Pop Milano rimbalza dopo no Cda ad aumento capitale

mercoledì 30 marzo 2011 12:45
 

(Aggiunge commenti analisti, background, aggiorna andamento titolo)

MILANO, 30 marzo (Reuters) - Banca Popolare di Milano (PMII.MI: Quotazione) prosegue il rimbalzo dopo la decisione del Cda di non procedere a un aumento di capitale.

Il mercato è confortato dalla notizia dopo che le ultime indiscrezioni stampa parlavano di un possibile ricapitalizzazione da 500-600 milioni di euro e soprattutto dopo che l'annuncio a sorpresa di un aumento da parte Ubi Banca (UBI.MI: Quotazione) di lunedì sera, alzando l'asticella dei target patrimoniali per il settore, aveva scatenato le speculazioni su iniziative simili da parte di altri istituti provocando ieri ondate di vendita

Intorno alle 12,40 il titolo, il migliore dell'indice FTSE Mib .FTMIB, sale del 3,8% a 2,734 euro dopo che nelle prime battute era arrivato a guadagnare oltre il 4%, e dopo il crollo del 7% della vigilia.

Gli scambi ( 7,2 milioni di titoli trattati) sono già vicini alla media di un'intera seduta.

In un contesto più sereno per tutto il settore, rimbalza anche Ubi Banca, +1,6% dopo il -12% di ieri. Sono poco mossi Banco Popolare (BAPO.MI: Quotazione) e Unicredit (CRDI.MI: Quotazione) mentre sono in leggero terreno negativo Mps (BMPS.MI: Quotazione) e Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione). Lo Stoxx europeo bancario avanza dello 0,2%.

"E' un rimbalzo tecnico dopo che il mercato si attendeva un aumento di capitale molto diluitivo, soprattutto dopo le forti perdite ieri", ha detto un analista.

"E' stata una giusta decisione", aggiunge un trader.   Continua...