25 marzo 2011 / 19:21 / tra 6 anni

Banco Popolare, piano industriale entro fine giugno

MILANO, 25 marzo (Reuters) - Il piano industriale di Banco Popolare BAPO.MI, che sarà presentato entro la fine del primo semestre dell‘anno, si focalizzerà su rilancio del core business e delle redditività.

E’ quanto ha detto l‘AD Pier Francesco Saviotti nel corso della presentazione dei risultati 2010, spiegando che per quanto riguarda la struttura del gruppo, a regime sarà composta da 5 banche del territorio dalle precedenti 9 e Banca Aletti, dopo l‘avvenuta cessione di Caripe e il progetto di fusione, approvato oggi dai consigli della banca, di Efibanca nel Banco Popolare.

“Non ci sono da vendere banche. La struttura è definitiva”, ha detto Saviottti.

Banco Popolare ha in programmma piccole cessioni di asset non core, tra cui alcuni beni immobiliari “ma gli asset che sono in vendita non hanno nulla a che vedere con partecipazioni bancarie”, ha precisato l‘AD.

Per quanto riguarda la rete distributiva il piano prevede una ottimizzazione delle filiali e la chiusura di circa 100 sportelli.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below