Banco Popolare, utile netto 2010 a 308 mln, dividendo 3 cent

venerdì 25 marzo 2011 18:50
 

MILANO, 25 marzo (Reuters) - Banco Popolare (BAPO.MI: Quotazione) ha chiuso il 2010 con un utile netto consolidato di 308 milioni di euro, in crescita del 15,3% rispetto ai 267 milioni dell'esercizio precedente grazie a poste straordinarie e non ricorrenti. Lo dice una nota dell'istituto, aggiungendo che verrà proposta la distribuzione di dividendo di 3 centesimi per azione, pari a un monte dividendi complessivo di 53 milioni, in linea con l'esercizio precedente.

L'utile netto 'stand alone', cioè senza Italease, ammonta a 255,5 milioni contro i 202,4 milioni del precedente esercizio (+26,2%).

Il margine di interesse, eslcuso il contributo di Italease (+17,4 milioni), ammonta a 1,8 miliardi circa, in calo del 6,3% rispetto all'esercizio precedente.

I proventi operativi totali sono pari a 3,72 miliardi circa.

Il gruppo al 31 dicembre 2010 presentava un coefficiente Core Tier 1 pari al 5,7%, un Tier 1 del 7,2% e un Total capital ratio al 10,7%.

Questi coefficienti non comprendono gli effetti dell'aumento di capitale, il rimborso dei Tremonti bond, la cessione delle partecipazioni e l'eliminazione del filtro relativo alle Dta (deferred tax assets) in seguito all'approvazione del decreto 'Mille proroghe'. Considerando questi elementi, il Core Tier 1 ratio pro forma è pari al 6,5%, il Tier 1 al 7,9% e il Total Capital ratio all'11,4%.

Inoltre, un'eventuale futura conversione del prestito obbligazionario soft mandatory potrà avere un impatto positivo di 105 punti basi al Core Tier 1, dice la banca.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su [ID:nBIA250bd]