Snai, perdita 2010 aumenta a 33,8 milioni, ricavi -0,7%

giovedì 24 marzo 2011 09:32
 

MILANO, 24 marzo (Reuters) - Snai (SNAI.MI: Quotazione) ha chiuso il 2010 con una perdita consolidata di 33,8 milioni dai -9,99 milioni di un anno prima.

I ricavi, informa una nota, sono scesi dello 0,7% a 556 milioni, mentre l'Ebitda si attesta a 58,6 milioni da 90,7 milioni, assorbendo l'effetto sia dell'incremento delle vincite sulle scommesse a quota fissa sportive (pay-out) che hanno inciso sulla redditività per 29,9 milioni, sia dell'imputazione di costi non ricorrenti per 22,9 milioni.

L'Ebit è negativo a 2,24 milioni mentre al termine del 2009 era pari a 21,7 milioni di euro.

La posizione finanziaria netta a fine 2010 è negativa per 279 milioni da un indebitamento di 281 milioni un anno prima. Snai comunica anche di aver raggiunto una proroga tecnica del termine di rimborso del debito finanziario esistente nei confronti di Unicredit (CRDI.MI: Quotazione) e Solar.

A gennaio la controllante Snai Servizi ha annunciato un accordo per la vendita del suo 51% in Snai a Global Games a 2,3646 euro per azione più un eventuale sovrapprezzo; lo stesso trattamento è riservato a chi aderirà all'Opa obbligatoria che i nuovi proprietari dovrebbero lanciare ad aprile.

In funzione di questa operazione la società attiva nel settore giochi e scommesse ha ottenuto l'impegno per un finanziamento a medio/lungo termine da 490 milioni da Unicredit (CRDI.MI: Quotazione), Banca IMI (ISP.MI: Quotazione) e Deutsche Bank (DBKGn.DE: Quotazione) con cui potrà rimborsare il debito finanziario in scadenza e sostenere lo sviluppo del business.

Per leggere il comunicato integrale della società i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA24ada]