Carige, utile 2010 -13,7%, dividendo 7 cent ord e 9 cent risp

mercoledì 23 marzo 2011 19:01
 

MILANO, 23 marzo (Reuters) - Il gruppo Carige (CRGI.MI: Quotazione) ha chiuso il 2010 con utile netto di 177,2 milioni, in calo del 13,7%. Il Cda proporrà all'assemblea la distribuzione di un dividendo di 0,07 euro per le azioni ordinarie e 0,09 euro per le risparmio.

Gli impieghi alla clientela, si legge in un comunicato del gruppo presieduto da Giovanni Berneschi, sono saliti del 9,8%, a 25,4 miliardi (+6,8% al netto dell'apporto degli sportelli ex Mps), mentre la raccolta complessiva da clientela è cresciuta dell'8%, a 50,7 miliardi (+5,1% a parità di perimetro).

Il Core Tier 1 ratio è al 6%, il Tier 1 ratio al 6,7% e il Total Capital ratio al 9,2%. L'istituto ligure sottolinea che l'integrale conversione di un prestito convertibile ne determinerebbe l'aumento, rispettivamente, a 7,1%, 7,9% e 10,5%.

Per il 2011, Carige parla di "quadro macroeconomico che risentirà ancora delle difficoltà che l'economia sta incontrando nel superamento della prolungata e profonda fase recessiva e di nuove possibili tensioni sui mercati finanziari". E aggiunge che "potrebbe beneficiare della graduale ripresa dei tassi di interesse annunciata dalle autorità monetarie per contrastare le tensioni inflazionistiche createsi nelle principali economie mondiali".

Il cda chiederà all'assemblea l'autorizzazione ad acquistare e vendere azioni proprie. Gli acquisti potranno arrivare per un controvalore massimo di 77 milioni.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su [ID:nBIA23890]