March 23, 2011 / 5:46 PM / 6 years ago

SINTESI-Fonsai, balza perdita 2010, punta a superare budget 2011

4 IN. DI LETTURA

(Aggiunge altri dettagli da nota, conference call)

MILANO, 23 marzo (Reuters) - Fondiaria Sai FOSA.MI ha chiuso il 2010 con una perdita di pertinenza di gruppo che balza a 717,6 milioni da un rosso di 342,6 milioni del 2009 e ribadisce che la sfida dell'anno in corso è quella di superare gli obiettivi fissati dall'ultimo budget 2011. Includendo la quota di terzi la perdita consolidata è di 928,9 milioni.

Il risultato è influenzato dalle rettifiche di valore su strumenti finanziari disponibili per la vendita (soprattutto le partecipazioni in Generali, Unicredit e Mps) per 389 milioni di euro da 351 milioni al 30 settembre.

"Le rettifiche di valore pesano per oltre il 40% della perdita complessiva, cui contribuisce anche un perdurante andamento tecnico sfavorevole, nonchè l'impatto delle perdite di alcune controllate dei settori immobiliare e diversificato", sottolinea la nota.

In particolare la partecipazione in Generali (GASI.MI) è stata svalutata per 167,6 milioni, quella in UniCredit (CRDI.MI) per 118,6 milioni e quella in Mps (BMPS.MI) per 44,6 milioni.

Relativamente all'operatività della compagnia, il settore danni chiude con una perdita lorda di 961,1 milioni da 498,4 dell'anno precedente a causa del debole andamento tecnico.

Il combined ratio operativo è quindi peggiorato al 106,7% da 105,4%

Il settore vita ha invece registrato un utile ante imposte di 72,2 milioni (84,9 milioni a fine 2009).

La nuova produzione di premi annui equivalenti sale a 544,1 da 464,8 milioni.

"La macchina industriale è partita e abbiamo l'obiettivo di migliorare i numeri previsti dal budget. I primi numeri mostrano che la strada è quella giusta. Già quest'anno potranno esserci dei risultati interessanti" ha detto l'AD Emanuele Erbetta nel corso della conference call sui risultati.

Solvency I Al 97%, Salira' a 126% Dopo Aumento Capitale

A fine dicembre il margine di solvibilità del gruppo è sceso al 97% da 120,3% di fine 2009,

Dopo gli aumenti capitale di Fonsai e della controllata Milano Assicurazioni ADMI.MI (rispettivammente da 450 e 350 milioni) l'indice Solvency I di Fonsai aumenterà di circa 29 punti percentuali, passando al 126%

In particolare, ha spiegato Erbetta, il margine salirà di circa 20 punti percentuali (a 116%) per effetto della ricapitalizzazione di Fonsai e di altri 9 punti percentuali in seguito all'aumento di Milano Assicurazioni.

Cessioni Asset All'esame, Esercizio Put Su Citylife

Oltre all'aumento di capitale, per recuperare solvibilità la compagnia prenderà in esame la cessioniedi asset assicurativi, immobiliari e delle attività diversificate.

Nell'immobiliare la società ha deciso di esercitare l'opzione di vendita sulla quota 27,2% di Citylife nei confronti di Generali, che già possiede il 41,3% del consorzio.

La cifra non è ancora nota ma nel corso della conference call il management ha detto che l'operazione potrà avere un effetto positivo sul margine di solvibilità di oltre un punto percentuale.

Relativamente ad altre possibili dimissioni Erbetta ha indicato nella controllata alberghiera Atahotel tra gli asset non core, sui cui fare delle "riflessioni". "La nostra strategia è quella di concentrarsi sul core business assicurativo. Esistono delle attività diversificate non coerenti con questa strategia", ha detto Erbetta.

Questo, ha aggiunto l'AD, "fa sì che Atahotels sia un asset su cui fare delle riflessioni", ha aggiunto.

Andrea Mandalà

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below