21 marzo 2011 / 15:38 / 7 anni fa

PUNTO 1-Campari,sale utile netto, compra distribuzione in Russia

(aggiunge dettagli da slide, conference call, aggiorna andamento titolo in coda)

* In 2011 possibile impatto contenuto da costi materie prime

* Peso vendite Russia almeno doppio entro 2012

* Non sta cercando compratori per soft drinks (ex Crodino)

MILANO, 21 marzo (Reuters) - Campari ha archiviato il 2010 con un utile netto in crescita del 14% a 156,2 milioni a fronte di un giro d‘affari per 1,163 miliardi (+15,3%).

Lo annuncia il sesto gruppo mondiale del settore superalcolici che per l‘esercizio scorso intende proporre una cedola invariata pari a 0,06 euro.

“Guardiamo al 2011 e al medio-lungo termine con cauto, ma ragionevole, ottimismo”, ha detto in una nota l‘AD Bob Kunze-Concewitz.

Da un lato le condizioni di mercato favorevoli della seconda metà del 2010 dovrebbero continuare, insieme al “momentum” positivo per i marchi della casa; dall‘altra resterà forte la pressione competitiva sul mercato della vodka Usa e c’è l‘incognita delle oscillazioni del dollaro e dell‘impatto delle catastrofi naturali sull‘attività in Asia-Pacifico.

Certo è che quest‘anno, a livello di gross margin, “non si ripeteranno più le condizioni favorevoli del 2010” ed è possibile un impatto, seppur contenuto, dall‘aumento dei costi di alcool, vetro e zucchero verso la fine dell‘anno.

“Nel caso sapremo rielaborare il nostro pricing nel 2012”, ha rassicurato l‘AD.

Contestualmente ai risultati Campari ha reso noto di aver acquisito una piattaforma di distribuzione in Russia, dove fino ad oggi vendeva tramite accordi con distributori locali. L‘impegno finanziario è stato finora di 6,4 milioni e l‘operazione dovrebbe portare al raddoppio del peso delle vendite in Russia nel 2012.

ALMENO 500 MLN PER ACQUISIZIONI SU MERCATI EMERGENTI

Dopo la fase di transizione dei brand del gruppo dagli attuali distributori a Vasco CIS, che inizierà a luglio per concludersi entro gennaio 2012, il prossimo anno il mercato russo dovrebbe generare “almeno il 4% delle vendite rispetto all‘attuale 2%”, ha detto l‘AD nel corso della conference call.

Il mercato russo è altamente strategico per il portafoglio di Campari perchè Cinzano è il numero due nel settore dei Vermouth e Mondoro è tra i principali vini frizzanti importati, ricorda una slide della presentazione.

Proprio i mercati emergenti, America Latina ed Europa dell‘Est innanzitutto, sono le aree preferite da Campari per fare acquisizioni, con una disponibilità di 500 milioni di euro, “ma anche di più a seconda dell‘opportunità”, dopo aver chiuso il 2010 con un rapporto debito/Ebitda di 2,2.

“La nuova definizione di BRIC per Campari è Brasile, Russia, Italia ed Europa dell‘Est”, ha detto l‘AD.

Con il 34,8% delle vendite nel 2010 le Americhe (Stati Uniti e Brasile) hanno superato, seppur di poco, l‘Italia, principale mercato del gruppo con il 34,2%.

L‘AD è tornato a parlare della divisione “soft drinks”, che nel 2010 ha visto un rallentamento delle vendite di quasi il 2%, senza escludere una cessione delle bibite gassate (non di Crodino che viene considerato alla stregua di uno “spirit”).

“Prenderemmo in considerazione un assegno ricco, ma non stiamo cercando attivamente dei compratori e non ne abbiamo bisogno”, ha sottolineato il manager.

Con l‘operazione russa Campari ha acquisito l‘80% della società di distribuzione e importazione di prodotti spirit e wine Vasco CIS con sede a Mosca. Un‘opzione put/call potrà essere esercitata nel 2012 per l‘acquisto del rimanente 20%, il cui valore stimato è 1,8 milioni di euro.

Il titolo ha aggiornato i massimi di seduta dopo i risultati ma, intorno alle 16,30, cede l‘1,07% mentre il FTSE Mib accelera con un più 1,4%.

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società, i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA21fb1]

Maria Pia Quaglia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below