Mondadori, salgono utili 2010, proposto dividendo di 0,17 euro

lunedì 21 marzo 2011 13:53
 

MILANO, 21 marzo (Reuters) - Mondadori (MOED.MI: Quotazione) chiude il 2010 con un utile netto in crescita a 42,1 milioni (+22,7%) e con la proposta di un dividendo di 0,17 euro.

Il risultato, informa una nota, sconta il pagamento di 8,7 milioni di euro a titolo di adesione alla normativa sulla definizione delle liti fiscali pendenti. L'utile netto rettificato è balzato a 50,8 milioni dai 23,8 del 2009.

Il fatturato consolidato è salito dell'1,2% a 1.558,3 milioni, il margine operativo lordo è cresciuto del 32% a 140,2 milioni. Il risultato operativo consolidato è pari a 114,2 milioni, in aumento del 59,1%.

Secondo le stime di Thomson Reuters I/B/E/S l'utile era atteso in media a 54 milioni, i ricavi a 1.547 milioni.

Il Cda ha anche proposto l'annullamento di parte delle azioni proprie in portafoglio corrispondenti al 5% del capitale sociale e chiederà il rinnovo dell'autorizzazione all'acquisto e disposizione di azioni proprie.

La posizione finanziaria netta di gruppo è passata da -372,9 milioni di euro di fine 2009 ai -342,4 milioni.

Nell'anno in corso, nei primi due mesi "i dati relativi ai consumi nei mercati di riferimento di Mondadori non forniscono indicazioni di significativo miglioramento per l'intero esercizio, non essendosi verificate variazioni di trend né essendo aumentata la visibilità, anche solo di breve termine", dice la nota.

Sottolineando la dovuta cautela nelle previsioni, Mondadori ritiene che "potrà migliorare sia il fatturato che la redditività operativa nel 2011, affrontando con determinazione l'impegno derivante dallo sviluppo delle attività digitali".

Per leggere il comunicato integrale della società i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA21ffe]