March 11, 2011 / 3:15 PM / 6 years ago

PUNTO 2 - Atlantia, utile 2010 a 683 mln, dividendo 0,746 euro

4 IN. DI LETTURA

* Ebitda cresce 7,2% su base omogenea, liquidità oltre 6 mld

* Investimenti 2010 in crescita del 20%, 2011 stimato +10%

* Traffico mezzi pesanti in ripresa, +1,3 in 2010 su anno

* Nessuna preoccupazione per attuale aumento prezzi greggio

(Aggiunge dettagli dopo conference)

di Stefano Bernabei

ROMA, 11 marzo (Reuters) - Atlantia (ATL.MI) ha chiuso il 2010 con un utile netto di gruppo di 683 milioni di euro in crescita del 21,4% sul 2009 (13,4 su base omogenea) e il cda ha proposto la distribuzione di un dividendo di 0,746 euro per azione, con la distribuzione a maggio 2011 di un saldo dividendo di 0,391 euro per azione che si aggiunge all'acconto di 0,355 euro distribuito a novembre 2010.

Gli investimenti "dedicati prevalentemente al potenziamento della rete" nel 2010 sono cresciuti del 20% a 1,525 miliardi di euro dai 1,275 del 2009.

Nel corso della conference l'Ad Giovanni Castellucci ha detto che la società stima di aumentare la spesa per investimenti del 2011 di circa il 10%.

Il traffico è stato nel 2010 sostanzialmente stabile rispetto al 2009 ma è in ripresa quello dei mezzi pesanti, con una crescita dell'1,3% sul 2009, con un beneficio addizionale sui ricavi da pedaggio dello 0,5%, spiega la nota di Atlantia. Il margine operativo lordo (Ebitda) è stato pari a 2.285 milioni di euro, in crescita del 6,8% rispetto al 2009 (+7,2% su base omogenea).

"Rispetto al 2009 il dividendo per azione rimane invariato anche se per effetto dell'aumento di capitale gratuito intervenuto a giugno 2010 (in ragione di 1 nuova azione ogni 20) il dividendo complessivo risulta in crescita del 5%", spiega la società.

Il cda ha anche proposto all'assemblea straordinaria un aumento gratuito del 5% di capitale nell'ambito delle politiche di dividendo, spiega la nota, dicendo che l'emissione delle nuove azioni dovrebbe avvenire nel mese di giugno.

A fine 2010 la liquidità del gruppo (tra disponibilità liquide, depositi vincolati e linee di credito a lungo termine non utilizzate e non revocabili) hanno superato i 6 miliardi di euro al servizio degli impegni di investimento.

Castellucci ha ribadito che per le attività di acquisizione all'estero, la società prevede un impegno tra 100 e 200 milioni di euro, chiarendo comunque la disponibilità a investimenti maggiori in base alle opportunità che si dovessero presentare.

Atlantia non prevede di avere particolari impatti sui suoi conti dall'aumento del prezzo del greggio legato all'instabilità politica nel Nord Africa. Nel corso della conference Castellucci ha ricordato che anche quando nel 2008 i prezzi del petrolio avevano raggiunto picchi fino a 150 dollari al barile non c'erano stati effetti per Atlantia.

L'indebitamento finanziario netto a fine 2010 è pari a 9,6 miliardi, in calo di 97 milioni sul 2009.

L'assemblea dei soci è fissata in prima convocazione per il 19 aprile 2011 e in seconda convocazione per il 20 aprile 2011.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below