Italcementi, trim1 positivo per volumi, Egitto in ripartenza -DG

giovedì 3 marzo 2011 14:24
 

MILANO, 3 marzo (Reuters) - Per Italcementi ITAI.MI il primo trimestre 2011 sta andando bene sul fronte dei volumi, mentre in Egitto il fatturato è in progressiva ripresa dopo la riapertura degli impianti che a fine gennaio erano stati sospesi per i disordini nel paese.

Lo ha detto il direttore generale del gruppo cementiero, Giovanni Ferrario, a margine di un convegno.

"Il primo trimestre, come volumi, è partito bene", ha detto il manager alla vigilia del Cda sul bilancio 2010.

Italcementi ha già comunicato i dati sul fatturato per l'esercizio, pari a 4,79 miliardi di euro, con un calo del 4,3% rispetto al 2009, dopo una flessione più contenuta, pari al 2,9% registrata nel quarto trimestre.

Nel corso dell'anno le vendite consolidate di cemento e clinker sono state pari a 54,4 milioni di tonnellate (-2,4%), in deciso recupero rispetto al forte calo dei volumi venduti del 2009 (-11,1%).

Relativamente all'Egitto, dove il gruppo opera attraverso la controllata Suez Cement SUCA.CA, Ferrario ha spiegato che "la produzione è ripresa su tutti gli impianti. La situazione è in via di progressiva normalizzazione, e dunque anche il fatturato. Certamente la situazione politica richiederà dei tempi di consolidamento".

"La domanda è molto forte, i prezzi in tenuta", ha aggiunto il direttore generale, sottolineando l'importanza strategica dell'Egitto nel business del gruppo.

Italcementi resta concentrata sui mercati emergenti e guarda con particolare attenzione all'India, ha inoltre detto Ferrario.

In Turchia il gruppo sta valutando diverse opportunità di valorizzazione della controllata Afyon Cimento, dopo il recente accordo per la cessione di alcuni asset nel paese.   Continua...