Edipower, a Cda oggi solo conti 2010, no ipotesi svalutazioni

giovedì 3 marzo 2011 10:30
 

MILANO, 3 marzo (Reuters) - Il Cda di stamani di Edipower, la società controllata al 50% da Edison EDN.MI proprietaria di nove centrali, esaminierà i conti 2010, ma non parlerà di 'imparement test' sugli asset del gas.

A dirlo è Marco Andreasi, direttore finanziario di Edison e membro del consiglio di Edipower.

"Al Cda odierno ci sono solo i conti 2010, mentre non si può parlare delle ipotesi di svalutazione di alcuni asset perchè non è ancora giunta la relazione del professore Maurizio Dallocchio che sarà consegnata al Cda di Edison prima del 14 marzo", ha detto Andreasi a margine di un convegno.

Il Cda di Edipower non affronterà neanche la questione relativa allo spacchettamento della società, ipotesi prevista nella bozza di accordo fra Edf (EDF.PA: Quotazione) e A2A (A2.MI: Quotazione) sulla ristrutturazione di Edison.

"Noi non siamo parte del contendere e al momento non abbiamo nulla di cui discutere", ha sottolineato il manager di Edipower.

Riferendosi alla relazione che presenterà l'adviser Dallocchio e agli accantonamenti già fatti prudenzialmente da Edf su Edison, Andreasi ha precisato "il professore è ininfluenzabile". "Bisogna considerare che nel 2010 il contesto è cambiato, ci sono in corso le rinegoziazioni dei contratti sul gas e le tematiche legate all'Egitto".

(Giancarlo Navach)