TerniEnergia, stop ad altre tranche aumento, piano a febbraio

martedì 1 febbraio 2011 13:44
 

MILANO, 1 febbraio (Reuters) - Il Cda di TerniEnergia (TRNI.MI: Quotazione) ha deliberato di non dare seguito a ulteriori tranche dell'aumento del capitale sociale a pagamento per massimi 60 milioni di euro al termine della sottoscrizione di 10,8 milioni, informa una nota della società attiva nella produzione di energia da fonti rinnovabili.

L'aumento di capitale era stata varato per consentire il raggiungimento di un flottante adeguato per l'ingresso al segmento Star, avvenuto il 28 dicembre scorso.

La decisione è stata presa "in quanto le risorse raccolte con la prima tranche dell'operazione e il solido profilo patrimoniale, reddituale e finanziario sono considerati adeguati ad accrescere e consolidare la posizione di preminenza raggiunta dal gruppo nel settore fotovoltaico", commenta il presidente e AD, Stefano Neri. "Grazie ai risultati operativi molto positivi, riteniamo opportuno aggiornare il piano industriale identificando nuovi traguardi in ragione della crescita della società ben oltre gli obiettivi prefissati. Il piano sarà presentato agli investitori e agli analisti entro il mese di Febbraio".