Mps, Fondazione ribadisce obiettivi non scalabilità, redditività

lunedì 31 gennaio 2011 15:54
 

ROMA, 31 gennaio (Reuters) - La Fondazione Mps che controlla la maggioranza del capitale di Banca Mps (BMPS.MI: Quotazione) ha ribadito che il Mps non deve essere scalabile e che, pur con le difficili condizioni macroeconomiche, deve essere recuperata in tempi brevi un'adeguata redditività.

Lo si legge in una nota della Fondazione che oggi ha Siena ha presentato il documento strategico per il 2011.

"Permane l'obiettivo prioritario del mantenimento sia dell'indipendenza strategica della Banca, garantendone la non scalabilità, sia del suo radicamento sul territorio", dice la Fondazione nella nota.

"Pur in un quadro di recessione, occorre perseguire l'obiettivo di accrescere il valore complessivo per gli azionisti che passa attraverso il recupero di un'adeguata redditività in tempi brevi", sottolinea ancora il maggiore azionista di Mps, che indica al management sia una azione "sul versante dei ricavi, che ulteriormente sul fronte dei costi".

Per la Fondazione resta anche prioritario agire per il "rafforzamento dei parametri di patrimonializzazione; un'attenta gestione del credito; la centralità del cliente; le politiche del personale e la creazione di una struttura centrale più snella".

La Fondazione spiega poi che anche le erogazioni di quest'anno risentiranno della magra distribuzione dei dividendi della banca e "si assesteranno su livelli inferiori rispetto al passato (109,3 milioni di euro nel 2010 e 180,7 milioni nel 2009)".

(Stefano Bernabei)