31 gennaio 2011 / 12:37 / 7 anni fa

PUNTO 1-Carige, 2010 appena inferiore a 2009, piano in primavera

(aggiunge dichiarazioni Berneschi, La Monica)

GENOVA, 31 gennaio (Reuters) - Banca Carige (CRGI.MI) chiuderà il 2010 leggermente sotto i conti 2009 ed è fiduciosa che, in un contesto economico che continua ad essere impegnativo, il 2011 possa essere come il 2010.

Lo dicono i vertici della società sottolineando che il gruppo sta lavorando al piano industriale triennale, che dovrebbe essere pronto in primavera.

"Chiuderemo il 2010 in linea con l'esercizio precedente, forse qualcosina in meno", ha detto il DG Ennio La Monica nel corso dell'assemblea chiamata a votare la nomina di un amministratore e alcune modifiche statutarie. Quello del 2010, ha proseguito, è "un buon bilancio: abbiamo migliorato sia la raccolta, sia gli impieghi in aziende locali".

Per il 2011 il presidente Giovanni Berneschi prevede un anno peggiore rispetto al 2010 "non per banca Carige quanto piuttosto per la situazione economica". Per l'istituto genovese, invece, spera che l'esercizio sia "come il 2010".

Nessuna indicazione sul dividendo che verrà distribuito per l'esercizio trascorso: i vertici della banca genovese si sono limitati a ricordare che la decisione spetta agli organi societari competenti.

Relativamente al piano industriale Berneschi ha detto che è "quasi pronto" pur con le difficoltà che l'attuale contesto economico implica per le previsioni di "alcune componenti".

"Lo formalizzeremo in primavera", ha aggiunto relativamente alla tempistica.

Il piano triennale incorporerà il progetto, già deliberato dal Cda due anni fa, per l'apertura di 20 sportelli e valuterà eventuali nuove aperture, ha spiegato La Monica.

"Stiamo preparando il piano industriale per mettere a regime gli investimenti fatti negli anni passati", ha detto il manager, aggiungendo poi che sul fronte M&A "non c'è nulla in questo momento".

Qualche intervento di capitale potrebbe essere necessario ma più in là per quanto riguarda la compagnia assicurativa del gruppo che opera nel ramo Vita "ma solo perché sta andando benissimo". Visti i forti risultati raggiunti - ha spiegato La Monica - sarà infatti probabilmente necessario adeguare il patrimonio.

Riguardo al progetto Carito, che secondo alcuni quotidiani l'istituto starebbe rilanciando dopo lo stallo degli ultimi mesi, i vertici si sono limitati a commentare che non esistono novità rilevanti in questo momento.

Andrea Mandalà

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below