UniCredit, per Pioneer non si a guarda a soluzione specifica -AD

venerdì 28 gennaio 2011 12:30
 

DAVOS, 28 gennaio (Reuters) - UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) non sta guardando ad alcuna soluzione specifica per il processo di valorizzazione di Pioneer che si aspetta di chiudere in 2-3 mesi.

Lo ha detto l'AD Federico Ghizzoni in un'intervista a Reuters Insider.

Il manager ha confermato che per la sostituzione di Sergio Ermotti alla guida della divisione Corporate & Investment Banking si stanno vagliando candidature esterne e ha ribadito l'interesse per un consolidamento nel settore bancario russo.

Ghizzoni ha poi segnalato "un cauto ottimismo" tra i banchieri per ciò che riguarda il 2011 che sembra molto interessante per il Centro-Est Europa.

Il problema dell'Italia - ha aggiunto - non è tanto il debito pubblico ma la bassa crescita.