Bulgari, ricavi trim4 +20,5%, cauto ottimismo su prossimi mesi

mercoledì 26 gennaio 2011 17:42
 

MILANO, 26 gennaio (Reuters) - Bulgari BULG.MI chiude il quarto trimestre con un fatturato di 357,8 milioni di euro, in crescita del 20,5% a cambi correnti e dell'11,4% a cambi comparabili.

Nell'intero esercizio, si legge in una nota, il dato si attesta a 1.069 milioni, con un incremento del 15,4% a cambi correnti e dell'8,3% a cambi comparabili. Gli analisti, secondo la mediana delle stime raccolte da Thomson Reuters IBES tra 29 analisti, si aspettavano un fatturato annuo di 1.045 milioni.

"Questi dati costituiscono certamente una buona premessa per i mesi a venire e mi inducono quindi a un cauto ottimismo", commenta nel comunicato l'AD Francesco Trapani.

In un'intervista telefonica a Reuters, Trapani ha precisato che "l'ottimismo deriva in parte dai dati che abbiamo fatto l'anno scorso, ma anche da tutti i progetti che abbiamo varato nell'ultima parte dell'anno e quelli che abbiamo in cantiere per quest'anno".

La cautela è invece dettata dal fatto che "è difficle prevedere con chiarezza quello che potrà succedere, il mondo è diventato complesso e volatile, sappiamo che ci sono sicuramente delle luci ma anche delle ombre", ha aggiunto. "C'è la luce di una parte dell'Asia che è sicuramente un mercato in grande crescita, poi ci sono le ombre del debito pubblico europeo che non sappiamo quanto impatterà sui mercati finanziari".

Trapani ha inoltre ribadito le attese di un ritorno all'utile con i conti 2010 senza fornire ulteriori indicazioni.

Tornando ai risultati del quarto trimestre, emerge una ripresa in tutte le aree geografiche e categorie merceologiche.

La gioielleria registra una crescita generale del 28,3% e gli orologi risultano in ripresa con un +7% dopo tre trimestri di debolezza. Gli accessori continuano a crescere con un incremento del 31,4% come anche i profumi in rialzo del 14,1%.

A livello di aree geografiche, in un quadro generale di crescita, spicca la ripresa del Giappone (+24,9%) e, ancora una volta, la brillante performance della Greater China (+47,3%).

Il Cda per l'approvazione del bilancio 2010 si siunisce l'11 marzo.

(Sabina Suzzi)