PUNTO1-Intesa SP,regole Bankitalia pesano 13-14 pb su Core Tier1

martedì 25 gennaio 2011 17:39
 

(Aggiunge dichiarazioni AD Corrado Passera, background, andamento titolo)

MILANO, 25 gennaio (Reuters) - L'impatto teorico sul Core Tier 1 di Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) dal nuovo regolamento di Banca d'Italia sul calcolo di requisiti patrimoniali è di una riduzione di 13-14 punti base, secondo calcoli Reuters.

Per effetto di una circolare di Banca d'Italia aggiornata a fine dicembre del 2010 le banche italiane non potranno infatti computare nel capitale di vigilanza azioni di risparmio e privilegiate riducendo di conseguenza i loro ratio patrimoniali.

Intesa Sanpaolo ha 930 milioni di azioni risparmio non convertibili (la banca non ha azioni privilegiate) dal valore nominale di 0,52 euro. L'impatto sarebbe dunque di circa 480 milioni di euro, che corrispondono a circa 13-14 centesimi di punto sul Core Tier 1. Si tratterrebbe dunque di un impatto contenuto e facilmente assorbibile e che non crea alcune urgenza per una conversione delle azioni di risparmio.

Interpellato sull'argomento a margine di un convegno, l'AD Corrado Passera si è limitato a dire che "l'impatto è limitato".

"Non è la sede per parlarne" ha poi risposto Passera a una domanda sull'ipotesi di conversione delle risparmio in ordinarie.

A fine settembre il Core Tier 1 di Intesa Sanpaolo era del 7,7%, il Tier 1 all'8,9%, valori che proforma, cioè considerando operazioni straordinarie già effettuate e azioni di capital management programmate o a disposizione, si attestano sopra il 9,4% e il 10,6%.

A Piazza Affari, in asta di chiusra, Intesa Sanpaolo cede il 2,17% a 2,365 euro in un contesto di debolezza per tutto il settore bancario italiano.   Continua...