PUNTO 1- Azimut vede utile 2010 in calo su 2009, ricavi in linea

lunedì 24 gennaio 2011 14:31
 

(riscrive con dettagli conferenza stampa)

MILANO, 24 gennaio (Reuters) - Azimut (AZMT.MI: Quotazione) prevede di chiudere il 2010 con un utile netto consolidato compreso fra 90 e 95 milioni di euro - risultato inferiore ai 118,2 milioni del 2009 - e ricavi totali per 340-350 milioni, in linea con l'anno precedente.

Nel corso di un incontro con la stampa il presidente e AD Pietro Giuliani ha ribadito l'obiettivo di quasi raddoppiare le masse gestite entro fine 2014, raggiungendo un patrimonio di 27-28 miliardi di euro (era pari a 14,6 miliardi a fine 2010).

"Almeno il 10% di queste masse verrà raccolta all'estero", ha detto il manager.

Dopo l'estate dovrebbe essere operativa la newco costituita a Hong Kong, primo passo dell'espansione internazionale di Azimut che avviene tramite la neocostituita AZ International Holdings con primo obiettivo l'Asia. Nei piani del gruppo, oggi presente in Europa in Italia, Lussemburgo e Irlanda, la crescita avverrà anche sul continente americano, sempre attraverso la creazione di hub internazionali.

"A tre anni dalla partenza del progetto un dipendente su tre lavorerà in Asia", ha detto Giuliani.

Dei 100 milioni stimati nelle casse del gruppo a fine 2010, una decina verranno investiti nella start-up di Hong Kong.

"Ma una volta partiti vedremo se comprare qualche pezzo di azienda", ha detto Giuliani, precisando di parlare con un orizzonte di medio periodo.   Continua...