Mps, Fondazione vede presupposti per dividendo, no a diluizioni

venerdì 21 gennaio 2011 15:24
 

FIRENZE, 21 gennaio (Reuters) - La Fondazione Mps, che ha la maggioranza assoluta del capitale di Banca Mps (BMPS.MI: Quotazione), si aspetta buoni risultati della banca come presupposto per il ritorno al dividendo, e ribadisce di non essere disposta a diluizioni della sua quota.

Lo ha detto Gabriello Mancini a margine di un incontro a Firenze.

"Aspettiamo i dati relativi ai risultati dell'ultimo trimestre. I risultati del terzo trimestre erano discreti e fanno sperare in risultati finali ancora migliori. Aspettiamo con fiducia" ha detto Mancini.

"Nel piano di riorganizzazione della banca si prevede un ulteriore abbattimento riduzione dei costi come da noi auspicato, ma si prevede anche un ritorno alla redditività che noi avevamo ugualmente auspicato e quindi ci aspettiamo dei buoni risultati", ha aggiunto.

Quanto alle attese per il dividendo ha detto che "sarebbe il colmo che un azionista non se lo aspettasse. La banca farà le proprie valutazioni, però i presupposti a me sembra che ci siano", ha detto il presidente della Fondazione.

Mancini ha infine escluso, ricordando quanto detto dai vertici della banca, che sia in programma un aumento di capitale, ma ha ribadito la linea della Fondazione di non voler diluire la sua quota.

"Non ci sono, in base a quanto detto da Mussari e Vigni necessità di un aumento di capitale. La fondazione ribadisce la propria linea strategica di non diluizione della propria quota nella maniera più ferma e assoluta", ha detto.