Richemont, fatturato trim3 in rialzo, Cina compra Cartier

lunedì 17 gennaio 2011 08:32
 

GINEVRA, 17 gennaio (Reuters) - Il gruppo svizzero del lusso Richemont CFR.VX ha chiuso il terzo trimestre fiscale con un rialzo a due cifre in tutte le divisioni, aiutato dalla domanda cinese molto attiva sulla marca di gioielli e orologi Cartier.

Nel periodo le vendite sono 2,1 miliardi di euro in rialzo del 33% (1,99 miliardi attesi da un sondaggio): il rialzo in valuta locale è del 23% e si riduce al 19% escludendo Net-a-Porter, ma nella sola regione Asia-Pacifico le vendite sono salite del 42% in valuta locale.

Sul quarto trimestre peserà il paragone con il trimestre di confronto molto buono e l'effetto franco svizzero fa anticipare un gross margin negativo, dice il gruppo.

Richemont è il secondo gruppo del lusso mondiale dietro la francese LVMH (LVMH.PA: Quotazione).

La cautela espressa dal gruppo sul trimestre finale al 31 marzo fa dice all'analista di Kepler Capital Markets, Jon Cox, che si riduce lo spazio per un rialzo delle attese di utile da parte del mercato.

Tra i marchi Richemont si contano gli orologi Piaget, Vacheron Constantin, Lange & Soehne e Jaeger-LeCoultre che presenteranno nuovi modelli alla fiera dis ettore ginevina che apre oggi.