Generali,solida performance core sem1,pesa crisi debito-analisti

lunedì 8 agosto 2011 17:03
 

MILANO, 8 agosto (Reuters) - Generali (GASI.MI: Quotazione) ha mostrato nel primo semestre una solida performance operativa ma la sua esposizione ai titoli sovrani - italiani e dei paesi periferici - rende il titolo vulnerabile a fattori macroeconomici.

E' questo in sintesi il giudizio di alcuni analisti sulla semestrale del gruppo triestino che si è chiusa con un utile netto in calo a causa delle svalutazioni sui bond greci e sulla partecipazione in Telco (TLIT.MI: Quotazione) ma con un risultato operativo di 2,4 miliardi in crescita del 12,7%. [ID:nLDE7740G4]

"Sulla base dei risultati del primo semestre il management è sulla strada giusta per ottenere un risultato operativo di 4,6 miliardi nell'intero anno, nella parte alta del range indicato", spiega Richard Burden di Credit Suisse in un report pubblicato oggi.

"Tuttavia con titoli sovrani italiani per 51 miliardi di euro e titoli sovrani di altri paesi periferici per 12 miliardi, la performance di breve resterà dominata più da fattori macro che dal trend operativo", aggiunge. Questo è il motivo per cui il broker ha tagliato il target price a 16,8 euro da 17,5 confermando il giudizio 'underperform'.

Anche un altro broker estero ha tagliato il target price - a 16 euro da 17,5 - citando l'accresciuta pressione dei titoli sovrani italiani, come riferisce un trader. Il broker ha invece migliorato le stime sull'utile operativo del 7%, del 6% e del 4% rispettivamente per il 2011, 2012 e 2013.

Un broker italiano parla di "un bell'insieme di numeri operativi nel Vita e nel Danni ma ritiene che sia necessario individuare una via d'uscita sostenibile dalla crisi del debito della zona euro - anche dopo l'annuncio che la Bce acquisterà titoli italiani e spagnoli - prima di cambiare la sua visione cauta sul titolo.

Intorno alle 16,50 Generali cede l'1,64% a 11,39 euro segnando una performance nettamente migliore rispetto al settore europeo con lo stoxx che cede il 3,50%. La compagna triestina ha aggiornato i minimi dell'anno a 11,32 ma in mattinata era positiva toccando un picco intorno alle 10 a 12,40 euro.

(Gianluca Semeraro)