Mps riorganizza rete commerciale, prevede risparmi per 180 mln

venerdì 17 dicembre 2010 18:32
 

ROMA, 17 dicembre (Reuters) - Il cda di Mps (BMPS.MI: Quotazione) ha approvato il progetto di ristrutturazione della rete commerciale e delle strutture della capogruppo da cui si attende un risparmio strutturale di costi per 180 milioni e una crescita dei ricavi netti che verrà indicata nel nuovo piano industriale.

Lo si legge in una nota del gruppo bancario senese.

La nuova organizzazione accresce il ruolo delle filiali nel gruppo e, spiega la nota, ha l'obiettivo di spostare risorse (700 addetti) sul front office, accorciare la filiera che collega le filiali alla direzione generale per avere maggiore efficienza operativa.

Il piano prevede che "verranno snellite sensibilmente le strutture centrali (capogruppo, direzione rete BMps, Consorzio operativo, aree territoriali, dipartimenti), che nel triennio 2011/2013 registreranno uscite per circa 1400 unità", si legge nella nota.

"Gli interventi approvati hanno come obiettivo l'accorciamento delle filiere commerciali, la semplificazione organizzativa, una migliore efficienza in termini di risorse. Le strutture organizzative attuali diminuiranno mediamente di oltre il 20%", aggiunge la nota di Mps.

Con la nuova struttura verranno create 99 direzioni territoriali non più differenziate per segmenti commerciali che saranno coordinate da 11 aree territoriali.

Questo riassetto, che dovrebbe essere attuato entro il primo trimestre 2011 per la capogruppo, sarà oggetto di confronto con i sindacati.