Elettrodomestici, segno positivo per vendite primi 10 mesi-Ceced

giovedì 16 dicembre 2010 16:42
 

MILANO, 16 dicembre (Reuters) - Per la prima volta dal 2007 i principali indicatori del mercato italiano degli elettrodomestici sono tornati positivi, con una crescita in termini di valore del 6,4% per i grandi elettrodomestici e del 3,1% per i piccoli nei primi dieci mesi di quest'anno.

E' quanto emerso dalla tradizionale presentazione sull'andamento del settore in prossimità di fine anno effettuata da Ceced Italia, l'associazione che raccoglie le aziende produttrici di apparecchi domestici e professionali tra cui figurano le quotate Indesit IND.MI, De' Longhi (DLG.MI: Quotazione), Elica (ELC.MI: Quotazione) e Sabaf (SABF.MI: Quotazione).

"Finalmente, dopo due anni terribili, incassiamo risultati positivi in parecchi comparti", ha commentato il presidente Andrea Sasso, sottolineando anche che gli incentivi al settore hanno funzionato. "Ci auguriamo che gli incentivi possano continuare nel 2011, con modalità più semplici, allargati ad altre tipologie di prodotto. Purtroppo, la situazione politica e lo scenario dei conti pubblici non ci danno molte speranze".

Sasso ha evidenziato come la delocalizzazione produttiva sia un fenomeno "irreversibile e inarrestabile", con la produzione industriale italiana del settore in calo, nel periodo gennaio-ottobre, del 6,1% in confronto a +5,6% dell'intera industria manifatturiera. Il manager ha quindi sollecitato interventi di politica industriale per salvaguardare la capacità produttiva e sostenere ricerca&sviluppo e competitività.

I dati Gfk illustrati durante la presentazione mostrano per il settore dei grandi elettrodomestici nei primi dieci mesi 2010 una crescita del 4,5% a volume e del 6,4% a valore, evidenziando un mix di prodotto più qualificato. Il livello complessivo di fatturato del comparto rimane però ancora lontano dal picco del 2007.

Per i piccoli elettrodomestici l'incremento del periodo gennaio-ottobre è dell'1,1% in termini di volumi e del 3,1% in termini di valore, con un progressivo miglioramento degli indicatori che diventa più evidente nel bimestre settembre-ottobre. Nel settore spicca la performance delle macchine da caffè espresso che nel periodo settembre-ottobre hanno messo a segno una crescita del 17,1% a volume e dell'11,6% a valore.