Edison,A2A nomina M.Lynch,Mediobanca e Imi adviser per riassetto

lunedì 29 novembre 2010 17:08
 

MILANO, 29 novembre (Reuters) - A2A (A2.MI: Quotazione) ha nominato Merrill Lynch, Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione) e Imi (gruppo Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione)) adviser per trattare con i francesi di Edf (EDF.PA: Quotazione) il riassetto di Edison EDN.MI, in vista della scadenza dei patti parasociali che regolano la governance di Foro Bonaparte a settembre 2011.

Lo ha detto il presidente del consiglio di Sorveglianza di A2A, Graziano Tarantini.

"Oltre a Mediobanca e Intesa ci serviva una banca internazionale. Lavoreranno con le controparti tecniche e cominceranno a sviscerare la materia. Le decisioni politiche verranno prese dopo", ha sottolineato il manager, che tiene a precisare: "gli adviser sono stati scelti sia dalla Gestione che dalla Sorveglianza".

Poco prima dell'estate il CdS di A2A aveva dato mandato, sempre a Imi, di formulare alcune proposte in merito al riassetto di Edison. Mancava però la nomina degli adviser per iniziare la vera trattativa con Edf, l'altro socio forte di Edison.

"La Sorveglianza aveva chiesto di capire meglio i problemi veri, per questo aveva dato un mandato a Imi. Ora bisogna che le parti tecniche si trovino".

Tarantini non è a conoscenza di chi siano gli adviser per conto di Edf e comunque conta di arrivare a una soluzione anche prima di marzo, mese nel quale bisogna dare la scadenza ai patti, pena il loro tacito rinnovo.

"Anche i francesi sono consapevoli che una situazione di questo tipo non conviene a nessuno", ha concluso Tarantini.