Pubblicità, investimenti Italia primi 9 mesi +4,3% - Nielsen

lunedì 15 novembre 2010 16:19
 

MILANO, 15 novembre (Reuters) - Nel mese di settembre gli investimenti pubblicitari in Italia hanno registrato una crescita dello 0,8% rispetto allo stesso mese 2009, superando i 700 milioni di euro.

Lo comunica Nielsen, precisando nei primi nove mesi del 2010 l'incremento è stato del 4,3%. Considerando la sola tipologia commerciale nazionale, la variazione positiva dei nove mesi è del 5,2%.

A settembre il rallentamento dell'advertising si è verificato in particolare su quotidiani, radio e affissioni mentre tv e periodici si sono mantenuti sostanzialmente stabili e direct mail ed internet hanno registrato una crescita a due cifre, rispettivamente del 13,5% e del 16,9%.

Secondo Alberto Dal Sasso, sales and marketing director della divisione media di Nielsen, "un rallentamento dell'advertising nell'ultima fase dell'anno è molto probabile ma non preoccupante, il 2010 dovrebbe chiudere con una variazione superiore al +3%".

La televisione, considerando sia i canali generalisti che quelli satellitari (marchi Sky e Fox), chiude i primi nove mesi dell'anno con una crescita del +6,9% e una raccolta pubblicitaria vicina ai 3,3 miliardi di euro. Bene anche la radio con un +11,2%.

Per quanto riguarda la stampa, i periodici archiviano settembre in sostanziale pareggio rispetto al 2009 (-0,1%) ma la variazione del periodo gennaio-settembre rimane ancora molto negativa (-7,3%). I quotidiani confermano un andamento molto discordante tra commerciale nazionale (+2,5%) e commerciale locale (-2,6%).

Variazioni molto positive per internet (+17,6%), cinema (+7,1%), direct mail (+6,7%), e affissione (+6,2%).