PUNTO 2 - Terna, utile primi 9 mesi a 372,2 mln (+32,4%)

venerdì 12 novembre 2010 13:16
 

(Aggiunge in coda dichiarazione ad Flavio Cattaneo su vendita asset nel solare)

ROMA, 12 novembre (Reuters) - Il consiglio di amministrazione di Terna (TRN.MI: Quotazione) ha approvato oggi i risultati dei primi 9 mesi del 2010 che si chiudono con un utile netto di 372,2 mln in crescita del 32,4% rispetto allo stesso periodo del 2009.

Lo riferisce una nota della società.

Al 30 settembre la società ha fatto registrare un Ebitda a 888,8 mln in crescita del 16,4% rispetto ai 763 mln dello stesso periodo del 2009: "L'ebitda margin passa dal 72,7% dei primi nove mesi del 2009 (senza tener conto degli effetti del rilascio del Fondo sconto energia) al 76,2% del corrispondente periodo del 2010", spiega la nota.

I ricavi dei primi 9 mesi del 2010 ammontano a 1,166 miliardi (+15,1%). Tale incremento dice la società "è originato principalmente dal maggior corrispettivo per l'utilizzo della rete (pari a +93,5 milioni) e dalla valorizzazione di competenza del meccanismo d'incentivazione legato alla riduzione dei volumi approvvigionati sul Mercato dei servizi di dispacciamento pari a 63 milioni di euro (+43 milioni di euro)".

L'indebitamento netto si attesta a 4,253 miliardi al 30 settembre 2010 rispetto ai 3,758 miliardi al 31 dicembre 2009. Questa evoluzione, commenta la società, "tiene conto degli investimenti effettuati per il progetto fotovoltaico e non comprende gli effetti positivi della cessione di Rete Rinnovabile, annunciata al mercato dopo la chiusura del terzo trimestre 2010 e in corso di finalizzazione".

Commentando l'andamento della società l'ad Flavio Cattaneo dice che "i buoni risultati del terzo trimestre e dei primi 9 mesi ci fanno essere fiduciosi per una chiusura del 2010 in rialzo".

Nel corso della conference call con gli analisti Cattaneo ha detto che per quel che riguarda l'impiego dei ricavi della vendita della società per le rinnovabili, Rete Rinnovabili, la società si muoverà "con il ben conosciuto approccio market friendly".

Nel corso di un intervista a Reuters in ottobre Cattaneo ha detto che i ricavi sarebbero stati reinvestiti in altre attività nel campo dell'energia su cui non ha voluto fare anticipazioni.