Risanamento, rosso 9 mesi cala a 86 mln, ricavi a 115,9 mln

giovedì 11 novembre 2010 18:38
 

MILANO, 11 novembre (Reuters) - Risanamento (RN.MI: Quotazione) ha chiuso i primi nove mesi con una perdita netta consolidata di 86 milioni di euro, in miglioramento dal rosso di 213 milioni di un anno prima.

Il dato è peraltro influenzato dagli accantonamenti e dalle svalutazioni già evidenziate nel bilancio al 30 giugno e riguardanti, tra l'altro, il decreto di sequestro preventivo dell'area Milano Santa Giulia e l'aggiornamento dei valori del portafoglio immobiliare, spiega una nota.

Per l'intero 2010 la società prevede un risultato in miglioramento rispetto al 2009.

La società di revisione emetterà il proprio parere sul resoconto intermedio al 30 settembre entri i termini previsti normativamente.

Il valore della produzione è salito a 115,9 milioni da 88,8, mentre il risultato operativo è stato negativo per 37,2 milioni dal rosso di 52,3 di un anno prima.

La posizione finanziaria netta al 30 settembre era negativa per 2,627 miliardi, in leggero miglioramento dai 2,821 miliardi di fine 2009.

L'attuazione dell'accordo di ristrutturazione e del piano industriale nonché del piano finanziario è a oggi "sostanzialmente in linea con le previsioni effettuate", conclude la nota.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale della società cliccando [ID:nBIA11b69]