11 novembre 2010 / 15:07 / 7 anni fa

PUNTO 1 - Buzzi, -49% utile netto mesi, taglia guidance 2010

(Aggiunge altri dettagli da nota, aggiorna andamento titolo)

MILANO, 11 novembre (Reuters) - Buzzi Unicem (BZU.MI) ha chiuso i primi nove mesi del 2010 con un utile netto di competenza di 59,6 milioni di euro, in calo del 49,2% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Lo dice una nota del gruppo cementiero aggiungendo che per il 2010 vede risultati inferiori a quanto previsto nell'ultima semestrale. In quell'occasione la società aveva detto di attendersi per l'intero anno un calo del Mol del 15% su anno.

Sulla scia dei risultati e del nuovo outlook il titolo scivola in borsa e perde, poco prima delle 16,00 il 4% a 8,1 euro.

I ricavi netti consolidati del periodo mostrano un calo del 3,7% a quota 2 miliardi circa, mentre il Mol scende del 23,4% a 326,4 milioni.

A penalizzare la redditività è soprattutto il persistente effetto sfavorevole dei prezzi del cemento in quasi tutti i mercati dove il gruppo è presente (soprattutto in Italia e Russia) ad eccezione di Messico e Lussemburgo.

Tengono invece i volumi di vendita di cemento e calcestruzzo che a fine settembre hanno registrato rispettivamente un aumento dell'1,3% (20 milioni tonnellate) e dell'1,9% (10,7 milioni di metri cubi)

L'indebitamento finanziario netto al 30 settembre era di 1,28 miliardi circa in rialzo di 71 milioni rispetto al dicembre 2009.

Nei nove mesi il gruppo di Casale Monferrato, ha realizzato investimenti per 207,8 milioni, di cui 119,2 milioni per progetti di espansione o iniziative speciali.

GUIDANCE 2010 RIVISTA AL RIBASSO, MALE IN ITALIA

Alla luce dei risultati trimestrali, del continuo indebolimento del dollaro e delle tensioni di prezzi di vendita, Buzzi sostiene che "è ragionevole ritenere che i risultati consuntivi dell'intero esercizio 2010 saranno inferiori all'indicazione espressa nella relazione semestrale".

Tra le singole aree geografiche, in Italia, dove i prezzi sono molto penalizzanti, non sono previsti "miglioramenti di redditività" nel quarto trimestre, mentre l'Europa Centrale "chiuderà il 2010 con un fatturato in crescita" e un miglioramento della redditività ricorrente rispetto al 2009.

In Europa Orientale la società si aspetta una redditività caratteristica inferiore di un punto percentuale rispetto all'anno scorso.

In Usa il Mol ricorrente dovrebbe confermarsi in calo mentre in Messico sono attesi risultati in linea.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below