Adr, utile trim3 22,5 mln, assenza nuove tariffe pesa su rating

giovedì 11 novembre 2010 16:01
 

ROMA, 11 novembre (Reuters) - Adr, società di gestione degli scali aeroportuali romani, ha chiuso il terzo trimestre con 22,5 milioni di utile in aumento dai 19,3 di un anno prima.

Lo si legge in una nota di Adr.

Gli investimenti previsti fino a fine 2010 ammonteranno a circa 108 milioni nonostante, dice la nota, non sia ancora stato varato il nuovo regime tariffario.

"L'assenza di un nuovo e soddisfacente assetto tariffario, per la componente regolamentata, non consente il ripristino dell'"investment grade" del rating e rende difficile il ricorso al mercato finanziario necessario per il rifinanziamento del debito esistente e per l'attuazione del piano di investimenti", spiega Adr nella nota.

"In questa situazione l'attenzione, nel breve, sarà prioritariamente concentrata sull'azzeramento dei rischi connessi al rispetto dell'impegnativo piano di rimborso del debito ed in particolare della prima scadenza del febbraio del 2012 per circa 160 milioni di euro", aggiunge la nota.

Al 30 settembre 2010 l'indebitamento finanziario netto è di 1,27 miliardi di euro in diminuzione di 8,6 milioni di euro rispetto al 30 giugno.